Introdotta a Torino verso la seconda metà del 20° secolo, la forcola telescopica era un’ attrezzatura originariamente dedicata esclusivamente al settore automobilistico. L’azienda Comau progettò e costruì le prime tipologie di forcole per movimentare le scocche di automobili nello stabilimento di Mirafiori.
Successivamente la S.CO.T srl (costruttrice principale di forcole per Comau) decise di sviluppare ulteriormente il progetto iniziale e di ampliare la gamma adattando l’ attrezzo a tutti i settori di possibile utilizzo.
In origine le forcole telescopiche erano abbastanza rudimentali ed erano solamente prodotte grazie ad un estruso in acciaio tipo Comau con portate decisamente limitate, con corse ben definite e flessioni elevate.
Con lo sviluppo dei nuovi progetti e con l’applicazione in svariati campi produttivi, le forme costruttive e le taglie delle forcole hanno subìto una forte evoluzione e, attraverso un costante e coraggioso processo innovativo, sono giunte, oggi, ad essere uno strumento sicuro ed indispensabile nella movimentazione e nella gestione delle produzioni e delle merci.
Proprio per queste origini e per questi passaggi, in tempi più recenti, alcune Aziende del torinese,tra cui spicca la LHD srl, sono diventate le principali produttrici di queste attrezzature e leaders mondiali riconosciute.